venerdì 9 luglio 2010

Magia di Trets.


Il caso è Dio che passeggia in incognito.
Albert Eistein.




I giorni prima. La valigia. I libri che mi porto. Conversazioni con Dio, Simbologia massonica, La nuova rivoluzione Umana. La partenza alla strana ora delle 22, 30. I primi saluti, l'arrivo a Civitavecchia, le prime persone con cui scambiano due parole, la notte, il barbone che dorme alla stazione, il sonno, l'eccitazione, il treno, la cuccetta, la scomodità, la situazione strana, i biakuren e i sokan molto gentili ma come fanno ad essere così gentili alle due di notte chissà quanto sonno hanno, l'arrivo a Genova, il sonno che però non disturba più di tanto, stiamo bene c'è gente serena, l'autobus, il daimoku in autobus, il gonghio in autobus, l'emozione, la riviera, la Francia, l'arrivo, il posto, gli alloggi, i monti, i boschi, la serenità, il pranzo ottimo, il pranzo abbondante forse pure troppo, il riposino poco riposante per l'eccitazione, il daimoku delle 14 30, il Gonghio delle 16 che nessuno ha capito perchè era alle sedici, il butsuma color oro, la campana gigante, Nam myo ho renghe Kyo,






La camera, i compagni di camera, il daimoku, la prima lezione, il video di Ikeda, la cena, i sorrisi degli altri, le loro esperienze, i giovani giovani, la signora di 82 anni, Alberto Aprea, Nichiren, la pace, i grilli, il clima perfetto, poi la prima notte sfatti dal sonno, il mio compagno russa, io pure, la mattina, la serenità, il canto del daimoku che arriva dalle stanze, il sole, il gonghio corale nella Ikeda Hall, l'emozione, la lezione, la pausa con i dolci e le bevande offerte da Ikeda, poi le esperienze che ti commuovono, poi ancora il pranzo, daimoku, esperienze, dialoghi, dubbi, dubbi condivisi, dubbi non condivisi, quello che hai lasciato a casa, quello che troverai, la nuova determinazione, i problemi degli altri, i problemi miei, la vita degli altri e la mia, il destino, la morte, la vita, questa vita la prossima vita, Nam myo ho renghe kyo, lo Zaimu su cui danno sempre le stesse risposte non risposte, i miei dubbi, tante persone che hanno gli stessi miei dubbi, Francesco che ha i miei stessi dubbi ma che mi fa passare i miei, la dieta vegetariana, le bistecche di soia, l'acqua, la macchinetta per le bevande, le pulizie della camera, sparecchiare, apparecchiare, scopare, lavare, manca il bidè, l'ordine,



Nam myo ho renghe Kyo, le strane coincidenze della mia vita, chi mi ha fatto shakobuku che si chiama proprio Kyo Nam, il primo gosho che ho letto che si chiamava "Risposta a Kyo", il Ghonzon che ho preso proprio il giorno dopo San Giovanni festa dei rosacroce, la mia vita e i rosacroce, la massoneria, il mondo, la religione, i rosacroce della fratellanza bianca, i rosacroce della fratellanza nera, Ikeda sarà bianco o nero, la Rosa Rossa, il futuro, il passato, la storia, il giappone, l'America che occupa il Giappone, il futuro dell'umanità, il senso di tutto, il ruolo di Ikeda, il buddismo che è stato importato dalla massoneria, Nam myo ho Renghe kyo, le risate, i Gosho, Buddha, i tre tesori, il riso bianco, il legno di sandalo, il libretto giallo il libretto blu il libretto verde, il Jutsu, la biakuren con la faccia da cazzo che però deve avere anche lei la buddità, la biakuren che si capisce che mi prenderebbe a pugni ma sta pensando che anche io in fondo ho la buddità, Guglielmo che aveva un tumore, la donna che denuncia il violentatore della figlia e poi gli fa shakobuku in carcere, Alfredo che non camminava e che ora cammina, chi era depresso ed ora è felice, chi si è alzato dal letto dopo anni di depressione ma dice che il daimoku non serve, chi ha trovato il lavoro la casa la donna ma dice che il daimoku non serve, chi ha non trovato nulla ma dice che il daimoku serve, Raffaele, il ragazzo iraniano che di politica ne sa più di noi italiani, la collega italiana che non ha capito un cazzo, la psicanalista Junghiana che a fine carriera ancora non ha capito che Jung era un rosacroce, Bruna che ama il mare e lavora con attrezzi da pesca, la psicanalista che leva le tarme dal Butsudan per scoprire che le tarme ce l'ha nel cervello, la ragazza che non vede l'elefante in salotto, Emiliano rimasto a casa col suo malessere, Mariapaola che non recita più e che non sa perchè è qui, Francesca a casa con Tatò, Stefania a controllare il blog, Solange a lavorare su Ustica, Lino che ci accompagna, chi è venuto a Trets per la prima volta, chi ci è stato oltre trenta volte, chi è venuto a Trets dopo quindici anni, chi è venuto a Trets dopo sei mesi, la borsetta appesa al collo col Jutzu e con il libretto di Gonghio, la pace, la tranquillità, i pensieri, la serenità, tutto che sembra avere un senso, Nam myo ho renghe kyo il ritmo dell'universo.
La partenza, la tristezza, dormire in pulman, ancora daimoku in pulman, chiacchere chiacchere chiacchere questa volta più che all'andata, chi piange, chi ride, chi canta, di nuovo Genova, i panini, poi il treno ancora chiacchere le ultime, intense, e infine l'ultima. Questa.




Sto per scendere dal treno, parlo con una byakuren.

- Come è andata, mi chiede.

- Ho rivalutato la figura di Ikeda, avevo dei dubbi.

- Perchè hai dei dubbi?

-. Perchè ha troppi rapporti con la massoneria dei Rosa Croce.

- E chi sono questi rosacroce e perchè te ne occupi?

- Perchè i rosacroce sono la massoneria più potente e più criminale, che guida le sorti del mondo,
.
- Mi fai qualche esempio di Rosacroce cui si accompagna Ikeda?
.
- Per esempio kissinger, o Aurelio Peccei. E a te invece come è andata?

- Ho recitato perchè chi veniva qui potesse rivalutare la figura di Ikeda. Come ti chiami e che lavoro fai?

- Paolo, e faccio l'avvocato. E tu?

- Paola Croce e faccio l'avvocato.

6 commenti:

  1. Bello. Mi sono emozionata e commossa leggendolo...

    RispondiElimina
  2. Applaudo e piango con Grace Jones che ha fatto stranamente da colonna sonora a questa lettura.
    Grazie
    Kyo(ng) Nam

    RispondiElimina
  3. stream of consciousness!
    Grazie Paolo
    Bet

    RispondiElimina
  4. beh sei bravo veramente.hai trasmesso molta emozione!peccei nn è l'unico con cui ikeda ha parlato,e nel buddismo nn c'è la divisione bene- male
    nn ti far fermare dai "demoni" per favore,perchè sei una persona di grande valore.
    grazie
    beata aubry

    RispondiElimina
  5. Grazie.
    Sono di fresco ritorno da Trets,quello che io chiamo "il trailer di una società diversa e possibile" ed è tutto di ciò che hai scritto...

    RispondiElimina
  6. Fantastico mi sono rivissuta Trets in un soffio. Caro avvocato sei bravissimo a scrivere!!!!

    RispondiElimina

-- --
-- --
-- --